Prefazione di Ermes Maria Ronchi

Un’esortazione a non tirarsi indietro nella quotidiana “lotta spirituale”. Contro i vizi capitali e contemporanei si può scegliere per il bene con il Vangelo. Ad ogni vizio c’è una soluzione possibile, una alternativa, un’intuizione. Per tenere alta la vita non basta sfrattare vizi, bisogna scegliere di abitare le stagioni della vita e della fede. Un testo che fa scendere in profondità in sé stessi e rilancia sempre più in avanti, sempre più in alto. Perché si possa allargare, giorno dopo giorno, il possibile della vita buona.

2 recensioni per Tenere alta la vita

  1. Donato Deiure

    L’opera è una silloge di contributi tutti accomunati da un unico filo conduttore, egregiamente riassunto nell’obiettivo che ne costituisce il titolo: “TENERE ALTA LA VITA Sfrattare vizi, abitare stagioni”. Nella prima parte il lettore viene accompagnato in un excursus dei vizi capitali, rispetto a ciascuno dei quali vengono fornite indicazioni per raggiungere la giusta medietà. Nella seconda parte vengono offerti spunti per imparare a vivere le stagioni della vita e della fede, a partire dalle stagioni dell’anno e da altre circostanze della nostra quotidianità.
    Uno dei pregi principali della pubblicazione è quello di non volersi presentare come una verità definitiva, calata dall’alto, bensì di voler suggerire un metodo che ogni lettore potrà adattare al proprio vissuto. Non a caso, ai vizi capitali che tutti conosciamo ne vengono aggiunti altri due, per così dire “contemporanei”, ad ulteriore dimostrazione che l’intenzione dell’opera è perfettamente modulabile al vissuto di ciascuno. Lo stile inconfondibile dell’autore, inoltre, capace di mescolare sapientemente un linguaggio a tratti molto concreto e altre volte immaginifico, rende il libro idoneo a rivolgersi agilmente sia ai giovani sia ad un pubblico più adulto.
    “TENERE ALTA LA VITA”, con l’interessante prefazione di padre Ermes Ronchi, è un’ottima proposta di lettura, una preziosa opportunità di riflessione, un piccolo tesoro da svelare pagina dopo pagina. Quindi, buona lettura e buona scoperta!

  2. Gianni G.

    É come trovarsi davati a un quadro “impressionista”… Fatto di rapide pennellate, di colori differenti, che abbozzano il tema senza definirlo ma interpellando chi legge. Le frasi corte sono un concentrato di immagini e poesia che richiedono meditazione.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2021 Tau Editrice - Via Umbria 148/7 - 06059 Todi (PG) - Iscrizione registro Imprese PG - 205459 - P.IVA 02265070546 - e-mail: taueditrice@pec.it