La lettera sugli esercizi spirituali di S. Alfonso (1696-1787) testimonia la sollecitudine del pastore verso il suo gregge. Nella lettera, il santo indica l’efficacia che gli esercizi spirituali hanno per la vita: “riconosco di dovere a questa santa pratica la mia conversione e la decisione che ho preso di lasciare il mondo”.
Riflessione, solitudine e silenzio sono elementi utili che aiutano il credente a formare la perla dell’amore a Dio: “la conchiglia, quando ha ricevuta la rugiada dal cielo, subito si chiude e scende nel fondo del mare e così forma la perla”.
Il papa Pio XI definisce gli esercizi spirituali come “una scuola di
educazione in cui la mente impara a riflettere, la volontà si rafforza, le passioni si dominano”; lo stesso pontefice non indugia a definire la lettera alfonsiana: bellissima epistola.

Peso 0,9000 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lettera ad un giovane sugli esercizi spirituali fatti in solitudine di S. Alfonso Maria De Liguori”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Per accedere ai contenuti della cartella stampa, richiedi l'accesso inviando una email a redazione@editricetau.com
© 2022 Tau Editrice - Via Umbria 148/7 - 06059 Todi (PG) - Iscrizione registro Imprese PG - 205459 - P.IVA 02265070546 - e-mail: taueditrice@pec.it