Essere cristiani vuol dire “incontrare” una persona: Gesù. Se il papa Benedetto XVI ha voluto l’Anno della Fede, non lo ha fatto perché in quest’anno si parli di Cristo, ma perché i cristiani lo incontrino. Non basta dire che Gesù è esistito. Non basta aver letto i Vangeli. Occorre incontrarlo, stare con lui e parlargli. La fede non ci toglie le durezze della vita, ma rafforza la voglia di vivere e la decisione d’amare. Avere fede in Gesù vuol dire accogliere questa storia. Essa è dono, ma è anche conquista.

 

SCONTI PER ACQUISTI IN GRANDE QUANTITA’

ALTRI OPUSCOLI PER LA BENEDIZIONE DELLE FAMIGLIE

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “«Io ti conoscevo per sentito dire, ma ora i miei occhi ti vedono»”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Per accedere ai contenuti della cartella stampa, richiedi l'accesso inviando una email a redazione@editricetau.com
© 2022 Tau Editrice - Via Umbria 148/7 - 06059 Todi (PG) - Iscrizione registro Imprese PG - 205459 - P.IVA 02265070546 - e-mail: taueditrice@pec.it