“Il Bruco Arlecchina torna in Cina” di Silvia Rizzello, con illustrazioni di Sai Babu Volpe e traduzione in cinese di Ling Yang, è una favola in rima. Una filastrocca fatta di tanti volti, intrecci di vite, cammini, e menti operose”. Finalista nella categoria Junior del Premio “Un libro per l’italiano” nell’edizione 2017 – organizzato dal Centro Itals dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e finalizzato alla realizzazione di idee editoriali che promuovono la conoscenza dell’italiano per stranieri – “Il Bruco Arlecchina torna in Cina” è un vero e proprio progetto didattico-solidale che incoraggia l’importanza dell’interculturalità nelle relazioni umane. L’opera racconta il viaggio del Bruco Arlecchina che, “dopo aver girato il mondo in un grande girotondo, aveva nostalgia del suo paese, quello con la lunga muraglia cinese, le case con i tetti all’insù e l’immenso cielo blu”. L’autrice si è fatta solo scrivente riportando in rima pensieri, atmosfere e parole di una classe di 1° elementare durante un laboratorio di mediazione interculturale. Il progetto è stato realizzato con il sostegno della Fondazione CEI Migrantes.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il Bruco Arlecchina torna in Cina”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 Tau Editrice - Via Umbria 148/7 - 06059 Todi (PG) - Iscrizione registro Imprese PG - 205459 - P.IVA 02265070546 - e-mail: taueditrice@pec.it