Non c’indurre in tentazione

Cambiare sì, ma perché?
15,00

Il libro è diviso in tre parti. La prima si occupa della frase “non c’indurre in tentazione”: l’autore fornisce elementi tecnici che permettono di comprendere che il testo originale vuol dire “non farci condurre dentro la tentazione”; la seconda si sofferma su alcuni argomenti connessi con la preghiera e le dinamiche della fede. In particolare,…


Autore:
Anno di pubblicazione: 2020
Numero di pagine: 274
Formato: 14 x 21
Argomenti: Teologia

ISBN: 978-88-6244-880-2
Category:

Descrizione

Il libro è diviso in tre parti. La prima si occupa della frase “non c’indurre in tentazione”: l’autore fornisce elementi tecnici che permettono di comprendere che il testo originale vuol dire “non farci condurre dentro la tentazione”; la seconda si sofferma su alcuni argomenti connessi con la preghiera e le dinamiche della fede. In particolare, considera la preghiera e la vita di fede immerse nei condizionamenti delle culture umane, con tutti i limiti che queste comportano. In ogni caso è possibile la santità, purché la persona credente conservi un cuore onesto, sincero e puro. La terza parte approfondisce alcune tematiche affrontate nella prima.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Non c’indurre in tentazione”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per accedere ai contenuti della cartella stampa, richiedi l’accesso inviando una email a redazione@editricetau.com

Ultime uscite